monica cucinelliUna magia di colori

Un racconto quello di Monica Cucinelli che si inserisce in pieno nel genere Fantasy. L’autrice ci racconta la storia di Alina, la Figlia della Luna, e della sua gente che vive nell’Isola del Vento. Alina é una giovane danzatrice della Luna che vive con i Nonni, Akim e Suami. Akim, il nonno, é un vecchio sciamano con poteri occulti ed esoterici che conserva dei segreti sulle sorti della sua gente e di sua nipote. Suami, la nonna, é una vecchia saggia che conserva in sé tanti segreti sulla sua terra e i suoi abitanti, sui personaggi principali del racconto, tra i quali sua nipote e il suo misterioso futuro. Alina, come anche altri abitanti dell’Isola del Vento, ha dei poteri sovrannaturali. E’ in grado infatti di avocare a sé i colori della natura e le lucentezze della Luna che accompagnano le sue evoluzioni danzanti in un turbinio di magiche evanescenze colorate e splendenti. Il suo cuore é puro e innocente e carico d’amore per i suoi nonni, i suoi amici e per tutti gli abitanti della sua isola. Il destino della giovane é segnato e con il suo quello della sua isola. Esso si rivela quando Alina conosce Juan, un giovane misterioso di cui s’innamora. Juan é legato a Maram, una vecchia megera, da un profondo e misterioso rapporto di parentela, che si svelerà del tutto solo alla fine della storia. Dai due giovani dipendono le sorti dell’Isola del Vento e della sua gente e dell’Isola dell’Oblio, dove vivono Maram e Juan. I colpi di scena si susseguono l’uno dietro l’altro, in un continuo ballo cromatico e di effetti scenografici degni dei migliori film sensazionali. Il linguaggio é simbolico e ruota tutto intorno alla lotta tra il bene e il male, tra i buoni sentimenti e le tenebrose pulsioni dell’anima umana in preda ai più bassi istinti di odio e rancore. La narrazione é fluida e ritmata. L’autrice mette in atto, con molta abilità, la tecnica dell’aspettativa per cui il lettore é coinvolto nella lettura in attesa di quello che avverrà. Il lessico é ricco di significati metaforici e allegorici e contribuiscono a rendere intrigante e ambiguo il climax dei vari momenti salienti della storia. Un plauso a Monica Cucinelli che con questo racconto é riuscita a trasmettere dei contenuti che vanno al di là della storia fantastica: la scoperta di sé e dei  valori essenziali della vita, l’amore, la solidarietà, la bontà, la bellezza, l’armonia, in contrapposizione con le forze tenebrose e infide che cercano di controllare, per fortuna invano, le vicende della vita e del destino di ognuno di noi.

Cucinelli MonicaMonica Cucinelli vive a Brindisi. Lavora come educatrice professionale in una comunità che si occupa di salute mentale, appassionata di Fantasia progetta e conduce laboratori artistico-espressivi e relazionali ed in particolare è responsabile di un laboratorio di Poesia e Scrittura Creativa. Ha curato per Lunatica, Fiera del Fantasy il Settore Scrittura e Comunicazione ed il Settore Sociale dell’evento. Scrive da sempre per passione e pratica danza orientale. “L’Isola del Vento – la Leggenda delle Danzatrici della Luna” è la sua opera prima.

Annunci