Quando cala il buio

Il romanzo si snoda sulla figura di un serial killer. L’ambientazione è quella degli Stati Uniti occidentali tra Oregon e California.

Salem, Oregon settentrionale. Alle inquietanti sparizioni di bambini e adolescenti segue la scoperta di una vera e propria casa degli orrori, all’interno della quale si trovano i corpi delle piccole vittime.
Altrove, un uomo si sta preparando a lasciare il suo appartamento. Si fa chiamare Ray Smith. Le sue mani sono sporche di sangue e una donna dai lunghi capelli neri è riversa sul pavimento. Allo specchio, il volto dell’assassino è deturpato: sulla sua pelle, l’uomo reca i segni di qualcosa che accadde quando era soltanto un bambino, e che l’ha cambiato per sempre.
Una settimana dopo, cinque ragazzi sono immobili dinanzi al cancello di una scuola abbandonata. Sono cinque, giovani e forti. Stanno per invadere il suo covo, entrare nella sua tana. E dovranno sfidarlo a rimanere vivi. Dovranno sopravvivere al mostro.

Link per l’acquistohttp://www.butterfly-edizioni.com/#!acquisti/c1b1d

MassimilianoBellezzaMassimiliano Bellezza

Sono nato a Ciriè, in provincia di Torino, 33 anni fa. Nella vita sono un tecnico aeronautico.

Ho iniziato a scrivere nel 2004. Si trattava di un racconto per un concorso locale. Successivamente, anni dopo, ho pensato all’elaborazione del mio primo romanzo. Non è tra quelli che ho poi pubblicato, questo romanzo è rimasto nel cassetto. È una spy story ambientata negli Stati Uniti e la cui realizzazione è costellata da non poche asperità: ecco perché inconclusa. Comunque in questi anni non mi sono mai fermato: ho scritto tre racconti che hanno partecipato rispettivamente alle edizioni 2009, 2011 e 2012 del concorso “Gran Giallo Città di Cattolica”; nel 2010 ho preso parte al concorso letterario Rai “La Giara”; mi sono iscritto due volte al Festival delle Lettere.

Sei anni fa aprii le porte alla stesura del mio primo romanzo, “Destino Crudele – storia di un giovane”, edito dalla Robin Edizioni, e che approdò felicemente alla pubblicazione due anni e mezzo or sono. È un dramma adolescenziale. Un lavoro lungo, un progetto ultimato di cui vado orgoglioso.

Quest’anno, in agosto, ho pubblicato il mio secondo romanzo, ‘Quando cala il buio’, edito dalla Butterfly Edizioni. È un thriller, un testo quindi completamente differente per genere alla mia prima opera.

Sono felice di essere riuscito a dare continuità alla mia passione di scrittore, lasciando passare relativamente poco tempo dalla prima creatura. Il mio augurio naturalmente è di continuare su questa strada.

 

Scrivere mi libera la mente, mi fa volare lontano e andare dove voglio, senza bisogno di attese. Mi fa ‘entrare’ in situazioni lontane dalla mia vita attuale, reale, essere chi desidero; ferire, combattere, deludere senza i rammarichi dell’esistenza reale.

 

Annunci