L'intagliatore

La felicità è benefica per il corpo ma solo il dolore sarà in grado di sviluppare i poteri della mente. Gianni Tunda, l’intagliatore, lo capirà muovendosi in un’Italia d’inizio ‘800, un’Italia sulla strada dell’unificazione. E sviluppare i poteri della mente vorrà dire arrendersi alla voce del proprio cuore, a quell’Amore che conosce ragioni che la ragione non conosce. E sarà attraverso il proprio estro che l’intagliatore lo inseguirà. Comprenderà che l’amare e l’essere amati non è un qualcosa che capita, ma è un’arte creativa che si cerca di portare avanti in un’infinità di modi. Il bisogno d’amore verrà appagato quando sarà realmente intenzionato a imparare il modo migliore per donare se stesso. Per Gianni Tunda questo si sintetizzerà nell’essere utile agli altri, metabolizzando i fallimenti in possibilità di crescita, accettando il fatto che qualsiasi cosa gli impedisca di crescere non dovrà essere assolutamente difesa. Il non essere amati sarà allora una semplice e temporanea sfortuna. Lui lotterà per evitare la vera disgrazia, ossia il non riuscire ad amare.

LINK PER ACQUISTO: http://www.kobobooks.it/ebook/Intagliatore/book-txD9jCPuHkmLgxcgB4Tf1w/page1.html?s=bambq5mg3UWProEhCSnf6Q&r=1

cristiano mocciolaCristiano Mocciola nasce nel 1978 a Milano. Le passioni per la musica, la chitarra e la lettura lo accompagnano in tutto il suo percorso di vita. Da tempo dedica la propria attenzione all’apprendimento e approfondimento di testi orientati alla ricerca del Sé e alla riscoperta interiore della natura umana. Obiettivo primario è il raggiungimento di una reale e sincera indipendenza dello spirito. Nel 2008 pubblica il romanzo breve “STOP!” con Zerounoundici edizioni. Nel 2012 pubblica con l’editore Montag il romanzo “Coincidenze d’inverno”. Nel 2013 pubblica in versione digitale il romanzo “Intagliatore” con Lettere Animate Editore. In contemporanea a questo autopubblica insieme alla moglie Rosalba De Amicis un libretto con tre brevi racconti dal titolo “Del sole e della Luna”. Altri suoi racconti sono inseriti in diverse antologie. Sempre nel 2012 cura la prima edizione del saggio “Una visione quasi cristiana della vita”, opera di Raffaele Mocciola e Paola Cacciarru. Sul portale on-line CULTURA IBRIDA partecipa scrivendo i propri articoli.

Annunci