april-rose-

Non saprei come definire questa storia, che potrebbe essere una ghost story, ma anche un viaggio psicologico dentro i protagonisti, e anche un insolito thriller.
Vediamo infatti Tiziano, giovane rampante di una società immobiliare ma con velleità artistiche, scontrarsi con il padre, autoritario, di vecchio stampo, che gli altri chiamano Lo Spietato. In questa storia di undici giorni, perché tanti sono quanto si svolge la narrazione, Tiziano dovrà effettuare una compravendita di un vecchio immobile, di proprietà di April, una giovane non più tanto giovane che ha fatto della casa la sua tana, dove non esce mai, e dove vive di ricordi. April è stata una ragazza ribelle, piena di voglia di vivere, amata da molti uomini, e che ha vissuto bellissime esperienze a giro nel mondo, e che ora, forse perduta la memoria, o stanca dall’affannarsi della vita, si ritrova sola e senza progetti. Tiziano, dapprima la snobba, perché crede che sia una pazza uscita di senno, ma poi, nei giorni che si susseguono veloci alla ricerca di fissare la trattativa, si rende conto che “qualcosa” non quadra nei racconti e negli atteggiamenti della donna e decide di ascoltarla, di aiutarla, e di comprendere il segreto che lei ha dimenticato, o mai compreso fino in fondo e che la perseguita da anni. Tiziano incontrerà nel frattempo Greta, una studentessa in psicologia, amante della fotografia, molto bella, alla quale lui riserverà un corteggiamento stupido e superficiale, condito di comportamenti maschilisti e offensivi. Greta però non si lascerà subito scoraggiare da questo, e cercherà in ogni modo di riportare l’animo di Tiziano a più miti comportamenti, mentre intanto comincia a delinearsi, come da una nebbia remota la figura di Hal, un giardiniere inglese amante delle rose….Un noir che alla fine racconterà un dramma ormai diventato purtroppo quotidiano, il femminicio.

Acquista: Il libro è disponibile nella versione cartacea  sul sito www.youcanprint.it, e nella versione Ebook su Amazon/April Rose , o su Ibooks per versione Ipad/Iphone. Apple/April Rose.

Altri link

http://www.versiliatoday.it/2012/10/03/clara-bartoletti-da-massarosa-al-web-con-il-romanzo-april-rose-la-memoria-delle-rose/

http://beppeiaf.altervista.org/blog/april-rose-di-clara-bartoletti-recensione/

clara bartolettiBiografia:
Clara Bartoletti, nata a La Spezia nel 1967, vive a Massarosa, Lucca, dove lavora e coltiva la passione della scrittura da sempre. Al suo attivo ci sono racconti surreali, pubblicati negli anni 90 sulla Rivista Windsurf Italia, l’uscita della serie di racconti “Tribal” nel 1990, e di “Kea e altri racconti”, pubblicato autonomamente nel 2011, con lo scopo raccolta fondi per l’ospedale Meyer di Firenze, contenente dodici racconti minimali.
Appassionata di subacquea, e di viaggi, si considera un’internauta. Ama scrivere racconti e romanzi con tematica prevalente nella psicologia, le nevrosi, e i disagi del nostro tempo, indirizzandoli a far conoscere gli aspetti più emotivi, biechi o profondi dell’animo umano.

I blog dell’autrice: http://www.brekupressnews.blogspot.it dove mi occupo di spettacoli e http://www.liberemozioni.blogspot.it

Annunci