Acciaieria

L’eccentrica e solitaria Sara si risveglia in un luogo a lei familiare: la vecchia acciaieria abbandonata, dove spesso si rifugia da un mondo a cui sente di non appartenere. Al momento del risveglio non ricorda come sia finita lì, ma soprattutto, non sa niente del cadavere che giace a pochi metri da lei. Tentando di ricordare tutto ciò che è accaduto nelle ultime ore, intraprenderà un viaggio nella sua mente, che la condurrà dritta verso la sconcertante verità. Scritto in un momento di grande sofferenza, l’ Acciaieria vorrebbe somigliare a uno psico-thriller, ma è soprattutto un invito a riflettere su alcuni meccanismi che governano il mondo delle relazioni umane.

Link per l’acquisto

http://www.amazon.it/LAcciaieria-ebook/dp/B00B032OWS/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1358171982&sr=8-1


RomanoMarina Romano  è nata a Napoli nel Maggio del 1987. Afferma di non aver mai avuto una spiccatissima proprietà di linguaggio: ha sempre cercato, per tale ragione, di colmare questa sua piccola “lacuna” esprimendosi attraverso la scrittura e il racconto, che le sono sempre apparsi come modi più semplici di comunicare. Ha scritto il suo primissimo “libro” (se così possiamo definirlo) all’età di 7 anni: una specie di raccolta di favole per bambini, che non ha mai pubblicato. Ad esso si sono aggiunti altri scritti, appunti e riflessioni che ha tenuto sempre per sé. Attualmente studia Psicologia presso l’Università Federico II di Napoli, e svolge volontariato ospedaliero nel reparto di Oncologia all’Ospedale Cardarelli di Napoli. Spera di diventare un giorno una brava psicoterapeuta. L’Acciaieria è il primo libro che ha pubblicato (in formato ebook): è nato in un momento un pò particolare della sua vita, che le ha dato modo di riflettere su alcune cose, che spera di condividere così come ha sempre fatto: raccontando.

Annunci