Racconti dello scoiattolo stanco

Skwifyq, che si era sdraiato su di una staccionata lì vicina, non si era perso una parola di quella nostra conversazione:

“Ciao Fabrizio, anch’io ti ringrazio per quella bella pera matura. Skwiffsh ti ha già detto come mi chiamo, per cui basta cerimonie e presentazioni, che sono sempre faticose”.

“Certo, certo, Skwifyq, vedi di non stancarti troppo”. 

“Non esagerare Fabrizio. Quella che io sia lo Scoiattolo stanco è tutta una diceria di questi miei colleghi spiritosi. Tutto perché non corro e mi arrampico e faccio tutti quei salti, che vedi fare agli altri. Anzi voglio darti una dimostrazione di come io sia intraprendente. Come segno di ringraziamento per quella pera, ti racconterò ora delle storie, te ne racconterò sei, che spero ti piaceranno, e che ho inventate io stesso”. 

L’autore: Ho momentaneamente accantonato il mio solito tema, ovvero quello dei  musei (saggi, indagini, ricerche bibliografiche, romanzi), per dedicarmi questa volta a dei racconti per l’infanzia. Racconti ambientati in Ontario (Canada) dai tempi in cui ancora non esistevano i fiori e fino alla fine dell’Ottocento. Racconti i cui protagonisti sono degli animali, delle piante, ma anche degli esseri umani, come il quasi-uomo Inukqut.

Libro dedicato a tutti i bambini d’Italia, che un giorno possano contribuire a costruire un Paese migliore di quello che oggi stiamo loro lasciando.

Scheda libro

Titolo: Racconti dello Scoiattolo stanco
Autore: Fabrizio Ago
Collana: Narrativa per ragazzi
Data di uscita: Gennaio 2013
Pagine: 154 Immagini: 22
Edizione: Il Mio Libro

A giorni si potrà leggere un’anteprima del libro, andando al sito:
http://fabrizioago.altervista.org/news.html
Lo si può poi acquistare online, andando al sito:
http://ilmiolibro.kataweb.it/community.asp?id=108243

FabrizioAgo-FotoBiografia breve

Fabrizio Ago è nato a Torino, nel 1942.
Da alcuni anni vive in Canada, a Toronto.

Già Esperto presso il Ministero Affari Esteri, responsabile del Settore patrimonio Culturale (da lui ideato) della Cooperazione internazionale allo Sviluppo. Programmi di valorizzazione e creazione di distretti culturali, musei e biblioteche, azioni mirate relative al dialogo interculturale, nei paesi del Medio Oriente, Yemen ed Iran, nei Paesi della ex Jugoslavia, nella Repubblica Popolare Cinese, nonché in alcuni paesi Africani e Latino-Americani.

Professore incaricato di “Architetture vernacolari” al Corso per borsisti del Terzo Mondo a Firenze. Corsi di “Museologia e museografia” presso le Università del Cairo e di Skopje. Visiting professor su temi dell’economia della cultura, presso l’OIL (Organizzazione Internazionale del Lavoro – Torino) ed altre Università sia in Italia, che all’estero.

Relatore in numerosi Convegni internazionali sempre sulle tematiche del patrimonio culturale e della sua valorizzazione.

Autore di numerose pubblicazioni sul Patrimonio, monografie su specifici Musei, Manuali per la progettazione museale. Di recente, autore di pubblicazioni a carattere maggiormente divulgativo, come: L’idea di Museo nella letteratura contemporanea, o: Delitti nei Musei (due volumi).

Mediatore Unesco-WIPO per le dispute internazionali tra Musei ed Amministrazioni sui temi del patrimonio e della restituzione di opere d’arte illecitamente acquisite. Già membro del Collegio dei Probi viri di ICOM-Italia (Consiglio internazionale dei Musei) e presidente di ICOM-Lazio. Attualmente membro di ICOM-Canada e di ICAMT (Comitato internazionale per l’architettura dei musei).

Maggiori informazioni sull’attività professionale nel sito: http://fabrizioprof.altervista.org
Maggiori informazioni sulle sue recenti pubblicazioni nel sito: http://fabrizioago.altrevista.org


Annunci