Paolo Volpi dedica LE GRIDA SILENZIOSE DEL CUORE “A tutte le creature violate nel corpo, nel cuore e nella  dignità con la speranza che non accada mai più.” come riportato nel libro stesso.
La storia è raccontata in forma di diario da un bambino di nome Paolo, a cui viene affibbiata l’etichetta da schizofrenico, che il padre sfrutta per fare i suoi comodi con la sorella quando è assente la madre.
Un libro che fa riflettere sull’indifferenza della società, dei vicini, degli amici, la superficialità degli organismi preposti, sull’omertà di una madre che non denuncia che il marito è violento per non perdere quell’ingresso mensile che permette alla famiglia di avere una vita economicamente “dignitosa”…


Quale soluzione è possibile in un contesto del genere?… Violenza, pedofilia… una delle più terribili piaghe sociali dei nostri tempi…
“Il tema affrontato in questo libro da Paolo Volpi ha molti risvolti psicologici che non sono facili da trattare, senza cadere nella banalità. Man mano che le pagine del diario scorrono, ti trovi sempre più dentro alla storia del piccolo protagonista e della sua famiglia. Ti senti vicino a Paolo, come a volergli offrire anche la tua amicizia, il tuo aiuto, ma non puoi far altro che continuare a divorare con ansia quelle pagine e sperare in un epilogo clemente, anche se sai che la pedofilia è un cancro che non va via da solo. Un finale che lascerà tutti sorpresi”. – L’Editore.

BIOGRAFIA
Paolo Volpi nasce a La Spezia il 14 ottobre 1959.
Carattere estroso, vivace, creativo, ma anche profondamente riservato, scrive da sempre, fin da bambino, quando dedicava brevi fiabe e piccole poesie a mamma e papà. Alla fine del 2011, l’incontro e la collaborazione con Cinzia Tocci e Federica Barbarossa, da cui la pubblicazione dell’opera LE GRIDA SILENZIOSE DEL CUORE, edito da Edizioni C’era una volta. Paolo Vive a La Spezia e si occupa di commercializzazione di prodotti elettronici. Tra i suoi hobby, la fotografia e la mountain bike.

Di seguito il link dell’intervista radiofonica con l’autore  Paolo Volpi, Cinzia Tocci (editore, presidente della casa editrice), il Prof. Francesco Barresi (sociologo criminologo, sugli aspetti psicologici e criminologici della pedofilia, etc) e il Prof. Dott. Vittorio Vezzetti (medico pediatra e ricercatore, sugli impatti della violenza sui bambini / ragazzi, sui dati di riscontro del fenomeno in Italia, etc) http://radiolisolachenonce.com/programma/buonasera140312.mp3 

Così scrive la critica del libro di Paolo Volpi: 

*«da leggere tutto d’un fiato… che entra nel novero di quella letteratura realista che trae spunto dalla attualità… storie di cronaca il più delle volte nascoste e taciute per timore, per un concetto di famiglia che non appartiene ormai più al nostro tempo, e che riemergono sporadiche sui giornali o alla tv quando fanno notizia per venire poi rapidamente sepolte da altre cronache.».
**«Volpi ha nella sua scrittura il dono della leggerezza innata e così, pur nella drammaticità della storia la lettura è scorrevole e avvincente, a tratti quasi thrilleristica. Ipnotizza lo stile di Paolo Volpi e, nello stesso tempo fa riflettere».

Infine, dal 25 NOVEMBRE 2012, Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne designata dalle Assemblea Generale delle Nazioni Unite, FINO AL 9 DICEMBRE 2012, Edizioni C’era una volta promuove DUE SETTIMANE DEL CUORE, iniziativa volta a sensibilizzare l’opinione pubblica, la prevenzione e il sostegno alle vittime di violenza con una promozione sul libro LE GRIDA SILENZIOSE DEL CUORE di Paolo Volpi. Per non essere indifferenti, un’occasione per riflettere su un fenomeno ancora drammaticamente molto diffuso e che segna indelebilmente chi è vittima di violenza.

Link della promozione: https://www.facebook.com/groups/espressionelibri/393829180693604/?ref=notif¬if_t=group_activity#!/photo.php?fbid=10151265812774642&set=a.10150663508609642.416487.62860594641&type=1&theater

*Recenzione di Maura Picinich: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10150663509294642&set=a.10150663508609642.416487.62860594641&type=3&theater

**Il Nuovo Corriere del 27 aprile 2012: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10150801037634642&set=a.10150663508609642.416487.62860594641&type=3&theater

Il libro ha il suo album nella pagina facebook della casa editrice, che prende il nome dallo stesso sito www.cera1volta.it https://www.facebook.com/pages/wwwcera1voltait/62860594641?sk=photos_albums

L’Editore www.cera1volta.it

Annunci