Ester è una suora ed è stata appena trasferita nel piccolo convento di Glasgow. Raggiunge la sua meta col cuore a pezzi, consapevole di dover dimenticare la sua amata Edimburgo e tutto quello che racchiudeva, la famiglia, le amiche, la libertà. Nel piccolo convento si respira subito un’aria strana, come se tutti le nascondessero qualcosa, e così in effetti sarà. Ester viene sistemata nella stessa cella in cui dormiva Suor Mary, scomparsa misteriosamente. Sveglia com’è non tarda a capire che tutte stanno tramando per trovare qualcosa che aveva nascosto Suor Mary, chissà, forse proprio nella cella in cui adesso vive lei. Ma è Ester che trova in un buco sotto un asse una sciarada, quella sciarada porta dritto alla lista dei membri di una setta satanica che opera ad Edimburgo. Trovata la lista riesce a fuggire dal convento dove incombe l’imminente pericolo della Priora che la teneva d’occhio. Dopo diversi giorni, sofferenze e incontri sfortunati riesce a raggiungere Edimburgo. Lì il padre, per lei, riesce a far sciogliere i voti alla figlia riconsegnandole la libertà. Ester riassapora quel gusto deciso e piacevole della felicità, le vecchie amicizie, le feste, i balli… i corteggiamenti. Fra i tanti corteggiatori le viene presentato Ivan. Un giovane rampollo, bello e affascinante che da subito manifesta il suo interesse nei confronti di Ester. Ma c’è qualcosa in lui che Ester non riesce a spiegarsi. Infatti, è uno tra i primi nomi della lista della setta, uno tra i più alti esponenti. Ester cerca di smorzare il desiderio che l’attanaglia. Ivan è bello, è maturo, è affascinante, ha tutto quello che una ragazza desidera da un uomo, ma è anche il membro di una setta satanica. Ester dimenticherà Ivan o cederà alle sue lusinghe? Ivan è veramente un uomo spietato che sacrifica donne innocenti o rinnegherà Satana per amore di Ester?

Il libro è reperibile presso il sito della casa editrice: http://www.arduinosacco.it/product.php?id_product=470, ma si trova anche su ibs, su Ciao, su Unilibro, su Deastore, ecc…

Sabina Sabina Di Gangi  è nata in Sicilia nel 1977. Si è diplomata al conservatorio di Palermo in flauto traverso. Ha lavorato come insegnante privata di musica, come segretaria in studi legali. Ma più di tutto ha fatto dell’arte il suo vivere quotidiano, non c’è solo la musica nella sua vita, c’è anche la pittura, il disegno e soprattutto la scrittura. Osservare il mondo è il suo hobby, viaggiare la rende libera e felice anche se preferirebbe farlo con più frequenza.

Annunci