Il passato torna a trovare Ruggero attraverso Facebook e, da quel momento, inizia a scriversi il diario di bordo di un uomo in fuga. In sella alla sua Harley Davidson, incontrerà Laura e il suo mondo.

Link per l’acquisto dell’e-book  https://play.google.com/store/books/details/Lucio_Freni_Benzina?id=wkCsI_7OB9sC&feature=search_result#?t=W251bGwsMSwyLDEsImJvb2std2tDc0lfN09COXNDIl0

Video recensione http://www.youtube.com/watch?v=VwRBHbUh1mw

Stralcio

Alle 0:22 il nome di Paola diventa grigio sulla chat
di Facebook, assumendo il colore spento di chi
rientra nella vita reale; il mondo dove sei chi gli
altri vedono quando ti incrociano per strada. Alto
basso magro grasso: la sostanza di un uomo o di
una donna, non l’anima, non l’anima colorata e
agghindata con foto scaricate da Google, e con frasi
prese da Wikipedia. Solo la faccia che ti porti dietro
ogni giorno; la stessa, tutti i giorni uguale.
Il nome perde la pallina verde a fianco e le
chiacchiere via etere muoiono. Alfiere prende nella
mano sudata il bicchiere e lo vuota in un sorso;
subito dopo, si versa ancora una dose abbondante di
whisky. Attende immobile qualche secondo
tenendo il bicchiere in mano mentre studia la
bacheca del suo bersaglio.

Lucio Freni nasce nel 1972. Il suo primo libro è una raccolta di poesie con prefazione di Alessandro Meluzzi, intitolata “Vorrei” e pubblicata nel 2010.

Benzina è il suo primo romanzo.
Ritiene la scrittura il modo migliore per svelarsi a se stessi .

Annunci