Parlerei per ore. La mia anima è un continuo lamentio. Non ama guardarsi, né ascoltarsi. È un leggero passeggiare di pensieri o una macchina sempre accesa. A volte c’è bisogno di far carburante. Basta scrivere i testi e stamparli. È felice per un’ora esatta e poi si annerisce profonda. Questo, per me significa, poesia. Costruire una poesia, aggrapparsi alla solitudine senza urlare forte, veder dipinte le lettere su un libro, questa è opera.
‘Sono sicura che quando mi guarderai, ti farò schifo’. Non amo me stessa, traduco la voce. Non invento niente, vivo. Questa è la mia pelle con le grinze e cicatrici. A volte, siamo trasformazioni non volute ma l’importante è realizzare. Ci scriviamo lettere, frasi, dialoghi, vignette, poesie, romanzi, filastrocche o canzoni. Incominciamo a evolvere quando l’animo chiede il bisogno di costruire altro e altro ancora.
Non siamo noi ma l’aldilà. E poi ci sono quelle poesie…che forse non capirai. Ti ha dettato l’animo. L’animo è un’ispirazione sola, senza tempo. Cosa ti avrà detto? È un dialogo fra un me e un te. È una sposa, nonna e bambina, uomo o morte. La sposa dell’anima è proprio l’uomo visto come poeta. Ma dov’è? È invisibile e vive nell’involucro da decenni.
Non c’è nulla da spiegare, è immortale. Quest’opera così intitolata ‘All’anima, mia’ è una composizione poetica con vari cassetti, dove in ognuno dei quali ci si ritrova in corrispondenza di qualcosa già vissuto. E poi trovi anche il dolore, la carità e l’essere cristallino che rispecchia nei testi. È la natura ad averci creato la bellezza interiore. Questi versi, così come si presentano sono stati scritti nell’intervallo di un semaforo in rosso, in fila alla posta o durante un’ora in cyclette. Ogni attimo del giorno è pieno di un fare, è un continuo pensare, disturbare, inventare, continuo e continuo… .
Infinito e infinito…va, ancella.

scheda libro http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=855034  ( ilmiolibro.it)

link per l’acquisto http://www.unilibro.it/find_buy/findresult/libreria/prodotto-libro/titolo-all_anima_mia/autore-santoro_rosa_.htm (unilibro.it)

Biografia

Rosa Santoro incomincia a scrivere all’età di  quattordici anni. Pubblica nel 2005 Le mie poesie, i miei sogni, nel 2011 I miei delicati Fiori , nel 2012 A Jòhànàn e il mio viaggio e All’anima, mia. Ha studiato tre anni di Liceo Psicopedagogico e successivamente Ragioneria. Partecipa a concorsi ed eventi culturali. Scrive per alcune testate giornalistiche (Agorà Magazine e Controsenso).
Oltre a partecipare all’età di soli dieci anni a una selezione per lo zecchino D’oro, cantando ‘Pesciolino Rosso’, raccoglie anche attestati di danza in contemporanea alla sua vena poetica. Nel 2005 pubblica Le mie poesie, i miei sogni (Ed. Kimerik). Nel 2006 riceve l’attestato del Club dei poeti_Il giro d’Italia delle poesie in cornice con l’opera ‘Il gabbiano’ e ‘La vita’. Nel 2008 riceve l’attestato ‘Poesiamo in_Comune di Guglia – Assesorato Politiche Giovanile’. Il 26 Aprile 2010 per caso incontra il cantate tarantino Enzo Latanza che la farà esibire con le sue opere inedite su Radio Puglia Stereo 101.70. Il 20 giugno 2010 viene intervistata in rete da TuttoSportTaranto.com (da Matteo Schinaia). Il 1 Luglio 2010 viene intervistata in rete da PassioneRossoBlu.com (da Francesco Leggieri). Il 03 Luglio 2010 riceve l’attestato per il 2° Concorso Int.le di Poesia “Contemporanei d’Autore” a Lecce con l’opera ‘Amate Elisa’. Il 27 Marzo riceve l’attestato di Concorso culturale 7a ediz. per Nuovi Orizzonti – E.n.d.a.s. Il 28 Maggio 2011 riceve il diploma di partecipazione a Festival internazionale delle Emozioni – Martina Franca(Ta). Ad Agosto 2011 viene intervistata su Radio Puglia (da Francesco Leggieri). Riceve per la 1a Edizione 2011, l’Attestato di Concorso nazionale a tema per opere inedite: Caro Treno, con il patrocinio di Città di Sasso Marconi Assessorato alla Cultura. Ad Aprile 2011 partecipa ad un concorso per la Rivista Orizzonti e viene selezionata e inserita nel libro : Poesie del Nuovo Millennio vol. 8 – Aletti Editore (Roma) . A Settembre 2011 si esibizione con poesie in occasione della sfilata di moda ‘ Fashion Style ‘. A Novembre 2011 riceve l’Attestato per Primo concorso letterario internazionale ‘ Oubliette I ‘ (Roma). A Dicembre 2011 pubblica il libro ‘ I miei delicati Fiori ‘ (Ed. Arduino Sacco, editore, regista e direttore della fotografia) con la prefazione dall’artista Gianni Mauro (cantautore, attore teatrale e scrittore italiano) dei Pandemonium (Roma). Il 21 Gennaio 2012 riceve l’attestato di Taberna Libraria ‘ Corpo di donna’ – Martina Franca (Ta). Il 6 Febbraio 2012 viene intervistata su beatifulcontrocorrente.com (da Francesca Ancona). Ad Aprile 2012 incomincia a scrivere per il giornale della Basilicata Controsenso e Agorà Magazine. A Maggio 2012 pubblica il Romanzo ‘A Jòhànàn e il mio viaggio’ (Ed. miolibro). Il 2 Giugno 2012 viene premiata l’opera ‘Germogli-melanconie’ del libro I miei delicati Fiori per Associazione Onlus Artemozioni – Martina Franca (Ta). Il 29 Giugno 2012, Velletri (Roma) è finalista del XVI concorso Mario dell’Arco e inserita nell’antologia ‘Mario dell’Arco, l’opera ‘All’anima Mia’. Il 6 Agosto 2012, recita il componimento poetico ‘L’amore’ del libro ‘I miei delicati Fiori’ a Rocca Imperiale (Cs) in occasione della mostra di Ferlinghetti, realizzata dall’editore Aletti. Ad Agosto 2012 pubblica ‘All’anima, mia’ (Ed. miolibro). A presto un altro romanzo già finito e in lavorazione altri due romanzi e un componimento.

Annunci