L’inverno degli Angeli  – Davide Gorga

 ISBN 978-88-6037-7456

http://www.clubautori.it/davide.gorga/l.inverno.degli.angeli

http://www.ibs.it/code/9788860377456/gorga-davide/inverno-degli-angeli.html

Per una disponibiltà immediata:

Libreria Giunti Al Punto  Via Roma, 121 – 18038 Sanremo (IM) Tel. 0184 591799

Libreria Mondadori Via Roma, 91 – 18038 Sanremo (IM)  Tel. 0184 505712, 0184 546903

Sito http://www.davidegorga.it/

Postfazione

Il rapporto con un libro, oltre che intellettuale, è anche fisico. Non tanto per quegli aspetti molto citati, e forse sopravvalutati, che valgono un po’ per tutti le pubblicazioni – il profumo della carta e dell’inchiostro, la piacevole morbidezza delle pagine – quanto per quella singolare fusione tra contenuto e contenente, tra oggetto e immagini, che rende ogni volume una creatura viva, con un suo respiro e una sua voce. Ci sono libri che gridano, altri che ridono, altri ancora che hanno il fiato corto, spezzato.

Questo, di Gorga, è un libro che sussurra. Ha una voce che si leva piano, che accarezza e avvolge, come una rete d’argento delicata e setosa. Ha un respiro lento, che arriva da lontano e dal profondo, come il vento che percorre molte di queste poesie. Perciò, adesso che avete finito di scorrerne le pagine, non chiudetelo con uno scatto secco, non dimenticatelo su uno scaffale. Il suo posto, almeno per un po’ di tempo, è il comodino, oppure il tavolino a fianco della poltrona preferita. Dove potete sfogliarlo di nuovo, farvi accarezzare da un verso, percorrere una di quelle strade bianche, sentire il profumo dei castagni in fiore.

Le poesie di Gorga lasciano il segno per le atmosfere. Che sono rarefatte, trasparenti e silenziose, ma non così tanto come potrebbe sembrare a una prima lettura. Certo dominano colori freddi, certo il freddo si arrampica con dita di gelo; ma è un ghiaccio palpitante e vivo, una fiamma fredda che qua e là avvampa e arde. Come se ci fossero, qui dentro, in queste liriche, due anime: una di neve, l’altra d’oro; una gelosa del suo candore, di un sogno di immobile, perfetta purezza; l’altra accesa di sogni e di visioni, di passioni assolute e vorticose.

Forse per questo la figura dominante è l’ossimoro, che non è, ovviamente, fusione ma contatto che genera scintille; forse per questo la contraddizione è il segno che percorre i versi, li anima, li rende palpabili e vivi.

Dentro le atmosfere, scopriamo luoghi, persone e situazioni che evocano un mondo fiabesco, incantato, sospeso in un’atmosfera irreale: antiche leggende, cavalieri che galoppano tra la storia e il mito, castelli come lance acuminate e boschi misteriosi di incontri; e poi ancora suoni remoti, fiumi maestosi, corone di stelle racchiuse con stupore, e forse con timore, nel gesto di una mano, nella sottile linea d’inchiostro – linea d’ombra – che arabesca la pagina. E sembra di sentire cantare gli elfi, mentre le pagine scorrono lievi come acqua e vento, accompagnando il viaggio della memoria e della storia.

Olivia Trioschi

Biografia dell’autore 

Davide Gorga nasce il 13 maggio 1974 presso il confine italofrancese; dopo aver completato le scuole dell’obbligo

s’iscrive al Liceo Scientifico che termina interessandosi tanto alle materie letterarie quanto a quelle più strettamente scientifiche.

È tuttavia in giovane età che avviene la svolta interiore capace di imprimere un segno nell’animo: portare il Cielo in Terra è possibile, questo l’impegno.

Speranza, amorevolezza verso tutti gli esseri senzienti, idealismo ne derivano di conseguenza e si riflettono sulla vita e sugli impegni letterari, lavorativi, filosofici.

Introverso, ossia più rivolto all’interiorità che all’apparenza, non ha certo la personalità timida che gli è stata cucita addosso.

Dopo un’esperienza deludente all’I.S.E.F. ed alla facoltà d’Informatica decide di aprire un centro vendita ed assistenza tecnica per elaboratori elettronici, nasce così una ditta individuale di computers e software che durerà circa quattro anni (dal 1999 allo spirare del 2003) e che chiuderà solo a causa di un attentato per il quale il procedimento è ancora in corso presso la Procura di Salerno; episodio che lo costringerà ad una convalescenza di oltre un anno.

Nel frattempo altri eventi ne attraversano la vita lasciando tracce indelebili; sono i sentimenti che influenzeranno gran parte del lavoro letterario successivo.

È cintura nera di Karate Shotokan.

Annunci