http://antoniettaagostini.blogspot.it/2012/06/recensione-del-romanzo-il-bacio-di.html?spref=fb

Il bacio di vetro, romanzo scritto meravigliosamente a quattro mani, da Adrena (Maria Capone) e Oliviero Angelo Fuina, tratta un argomento che ormai è all’ordine del giorno, dove tuttavia sembra più facile, lasciarsi andare alle proprie emozioni dietro uno schermo, magari con un perfetto sconosciuto, lasciandosi molte volte travolgere dalle emozioni virtuali, dove una parola sa colpire dritto al cuore nonostante tutto non venga sussurrata dolcemente dal vivo, ma nascosta lì, dietro uno schermo, dove molte volte ci si sente molto di più a proprio agio. E’ quello che accade ai protagonisti di questo romanzo, Liol e Luana, si incontrano in rete, scambiandosi giornalmente e-mail. Lui sposato, con un figlio, ma il suo matrimonio ormai gli va stretto, un bel giorno conosce Luana, una donna che gli farà provare molte emozioni, sentendo così il bisogno ogni giorno di scrivergli, scambiandosi consigli, poesie, poiché scoprono pian piano di avere molte cose in comune, cose che con sua moglie Anna purtroppo non ha, Luana riesce così ad entrare nella sua vita in punta di piedi. I due si innamorano, ma tutto questo però, comporterà a Lion un enorme sacrificio. Magari vi verrà da pensare, è una storia scontata! Invece no, è una storia emozionante, in cui sicuramente in molti potranno rispecchiarsi, e magari riflettere su molte cose. A me personalmente ha toccato molto, mi sono immedesimata in loro. E’ un romanzo fresco e scorrevole, inoltre trovo che scrivere a quattro mani non sia una cosa semplice, ma bensì è una bella sfida, nonostante tutto, i due autori, sono riusciti a tirare fuori un romanzo ben scritto e che consiglio assolutamente di leggere. (Antonietta Agostini)

Annunci